Trekking

  • Trekking nel Salento
    Trekking nel Salento

Il Sentiero dell’ Idro
Il percorso del sesto giorno è caratterizzato da un cammino leggero, per circa 2/3 ore, lungo il fiume Idro che dà il nome alla zona che si estende dal centro di Otranto verso ovest. Il ruscello otrantino scende verso il mare da Monte S. Angelo, il quale ospita una grotta bizantina dedicata a S. Angelo. Il paesaggio si presenta ricco di colture e di una vegetazione rigogliosa. I terreni della zona sono molto fertili e i contadini vi coltivano alberi da frutto, ortaggi e verdure di ogni tipo. Vai a scheda dettaglio>>

Otranto – Orte
Tappa spettacolare che raggiunge il punto più a Est d’Italia dove l’orizzonte è spesso dominato dalla catena montuose dell’Albania; camminiamo a ridosso delle scogliere e delle baie impervie, dove le pareti scoscese creano delle suggestive panoramiche sul mare.? Oltrepassata la città di Otranto, si raggiunge la baia di Orte dove un ampio tratto di dolci pendii scendono a mare tra scogli e rocce di vario colore. Risalendo la dorsale si raggiunge la cava di Bauxite dove un incavo artificiale si è trasformato in un biotopo naturalistico di notevole importanza, in cui la terra rossa scura e dalle tipiche conformazioni sferiche contrasta con il blu e verde dell’acqua del lago. Il tutto attorniato dalle pinete che accompagnano per un tratto l’itinerario di questa tappa. Vai a scheda dettaglio>>

Torre dell’orso – Frassanito, “Il sentiero delle Due Sorelle”
Un itinerario che si percorrere a ridosso delle baie e delle scogliere a nord di Otranto e ad est di Lecce. Il percorso di circa 6 km, circa 2/3 ore di cammino, attraversa alcuni punti di straordinaria bellezza e di importanza ambientale notevole; tra falesie a picco sul mare e la macchia mediterranea a ridosso delle spiagge. Attraverseremo la baia con i due famosi scogli solitari chiamati “Due Sorelle”, per proseguire lungo la costa intervallata da pinete e sentieri a picco sul mare per scoprire i profumi e i silenzi. Il cammino termina nella fantastica pineta di Frassanito. Vai a scheda dettaglio>>

Uggiano la Chiesa – Porto Badisco
Questo percorso conduce a Porto Badisco, una delle più belle e storiche baie del Salento: luogo mitico, forse proprio qui approdò Enea in fuga da Troia. Poco lontano, ben nascosta e protetta si trova la Grotta dei Cervi, il complesso pittorico neolitico più imponente d’Europa, con pitture in ocra e guano che raffigurano cacciatori, cervi e altri motivi astratti dall’oscuro significato. Dopo un primo bagno in queste acque cristalline, si può risalire la serra di Porto Badisco e seguire le tracce del tratto finale dell’antica Via Salentina, scoprendo la piccola chiesetta intitolata alla Madonna della Serra che si erge solitaria ed immersa nei colori della macchia mediterranea. Vai a scheda dettaglio>>

Categoria:

Comments are closed.