Sport Acquatici

  • Kitesurf - Salento
    Kitesurf - Salento
  • Kitesurf - Salento
    Kitesurf-Salento

Castro
La località marina è situata a metà strada tra Otranto e Santa Maria di Leuca, ed è molto conosciuta soprattutto per la maestosa Grotta Zinzulusa, da molti anni meta preferita di migliaia di turisti. Nel tratto di mare antistante lo spettacolare ingresso della grotta, alcuni anni fa è stato realizzato, il primo “sentiero blu” del Salento. L’obiettivo fondamentale Paguro (Pagurus prideaux) di tale “sentiero” è quello di racchiudere in un’unica immersione, l’insieme di ambienti naturali sommersi presenti, lungo le coste dell’intera penisola salentina, come la prateria di Posidonia, il coralligeno e tutta la varietà di specie marine associate. Vai a scheda dettaglio>>

Frassanito
Frassanito rappresenta uno dei migliori spot pugliesi. Il paesaggio e’ caratterizzato da vaste pinete che confinano direttamente con le spiagge, ed il colore dell’ acqua vale la pena vederlo.
Le condizioni migliori per il kitesurf e windsurf si hanno con i venti da nord, provocati dalle perturbazioni stagionali e mai da fenomeni termici.
Spot molto noto e apprezzato, offre bellissime onde side shore. Vai a scheda dettaglio>>

Grotta del Soffio – Leuca
Cavità carsico-marina con un modesto sviluppo emerso e con una porzione sommersa. Alla grotta del soffio si accede con una breve immersione. E’ caratterizzata da infiltrazioni di acqua dolce che, mescolandosi col mare, crea il classico effetto Morgana. All’interno si crea un singolare effetto ogni qual volta l’area viene espulsa all’esterno creando, per la pressione dell’acqua, lo spruzzo. Da terra si può arrivare ad ammirare l’insenatura, la grotta è accessibile solo con attrezzatura da scalata. Vai a scheda dettaglio>>

Porto Cesareo
Probabilmente uno degli spot più belli d’Europa. Con lo scirocco non ha niente da invidiare alle Hawaii. Le condizioni sono di acqua piatta fino ad una secca dove si alzano delle onde ripide ed estremamente regolari, molto facili da surfare. La velocità con cui si arriva permette ai principianti di effettuare saltoni di sei sette metri mentre i capi girano qualsiasi manovra. I mesi con più alte percentuali di vento sono quelli autunnali e primaverili.  Attenzione i ricci nella zona della secca ed agli scogli che sono, in alcuni punti, taglienti. Vai a scheda dettaglio>>

Porto Selvaggio – Nardò
La costa che comprende la famosa località di Porto Selvaggio, si estende dal paesino di Torre Inserraglio fino a S. Caterina, più a sud. Questo tratto di costa viene denominata anche con l’aggettivo di costa “neretina”, per la sua appartenenza cioè al comune di Nardò. Questo è uno degli itinerari più ricchi ed interessanti di tutto il versante ionico, sia dal punto di vista naturalistico, sia speleologico, nonché Grottaarcheologico, per la presenza di numerosi relitti sommersi, fra i quali spicca quello di un’antica nave oneraria romana, risalente al II sec a.C. che però non è visitabile, situato nelle acque di S. Caterina. Vai a scheda dettaglio>>

Secca del Pisello – Leuca
Uno dei fondali più interessanti è la secca del Pisello, di fronte al Capo di Santa Maria di Leuca con cigliate ricche di vita marina; qui le pareti, battute spesso da correnti, s’inabissano per circa 40 metri. Una indimenticabile immersione nel blu dove tutti possono ammirare lo splendore delle Gorgonie. Una infinita distesa di simpatici ciuffi colorati ha inizio da soli 24m di profondità per poi terminare, per i subacquei più esperti ed in possesso degli obbligatori brevetti, a 47m, dove si possono ammirare alcuni esemplari di Gerardia Savallia. Vai a scheda dettaglio>>

Secche di Ugento
Questo insieme di rilievi sottomarini che in alcuni casi giungono addirittura a sfiorare la superficie del mare, si trovano quasi tutti di fronte al piccolo paese di Torre Mozza, sul litorale ionico salentino, pochi km a sud rispetto alla marina di Ugento, chiamata Torre San Giovanni. L’area marina in cui sono comprese tutte le secche, è delimitata esternamente da una boa luminosa galleggiante; la più lontana fra queste, si trova Cerianto (Cerianthus mambranaceus) distante dalla costa più di 6 km. Vai a scheda dettaglio>>

Torre Specchia – Spiagge delle Cesine
Spot strategico data la vicinanza con la citta di Lecce, ottimo per il wave e freestyle.
Data la conformazione della spiaggia permette di uscire con quasi tutti i venti. Dotato di ampi parcheggi. Unico nel salento ad essere provvisto di regolare canale di lancio nei periodi di balneazione. Sede semipermanente di KITESURF LECCE CLUB data la presenza di una sezione di spiaggia con una bassa affluenza di balneanti anche in periodi estivi. Vai a scheda dettaglio>>

Categoria:

Comments are closed.